Il rigore di Paulo Dybala (©getty images)

MILAN NEWS – Non sarà stato un match storico e spettacolare come Barcellona-PSG, la ‘remuntada’ che ha tenuto tutti incollati alle tv a livello mondiale, ma Juventus-Milan ha avuto alti picchi di intensità, pathos, gioia e amarezza finale tanto da diventare una delle gare del campionato italiano più intriganti.

Alla fine l’ha spuntata la Juve, grazie ad un calcio di rigore di Paulo Dybala che ha fatto infuriare i rossoneri, i quali hanno subito per quasi tutto il match l’enorme pressione offensiva della capolista, ma avevano reagito colpo su colpo, con un superlativo Gianluigi Donnarumma in porta e un Carlos Bacca cinico come non mai in attacco, abile a trovare il colpo dell’1-1 momentaneo dopo il primo vantaggio siglato da Mehdi Benatia.

Milan forse troppo rinunciatario nelle strategie, più propenso a difendersi e ad aspettare il momento propizio per pungere, ma che esce a testa alta dallo Stadium per aver tenuto testa ad una squadra che in casa è un rullo compressore (31 vittorie consecutive). Come scrive nella sua analisi la Gazzetta dello Sport, alla fine la differenza l’ha fatta un rigore molto dubbio per mani di De Sciglio a fondo campo, segnalato dall’assistente di porta. Dybala ha scacciato i fantasmi di Doha e ha trafitto un Donnarumma ieri sera ‘mostruoso’ regalando una vittoria ai bianconeri che ha l’odore del sesto scudetto di fila.

 

Redazione MilanLive.it