Silvio Berlusconi Yonghong Li Han Li
Silvio Berlusconi, Han Li e Yonghong Li (Photo by XH Sports)

MILAN NEWS – Il buon esito della trattativa per il closing Milan, che porterà il club rossonero a passare nelle mani del fondo cinese Sino-Europe Sports, dipende dalle prossime ore caldissime. In questo inizio di settimana dovrebbero arrivare gli ok definitivi per i nuovi accordi, raggiunti dopo l’ennesimo slittamento richiesto da Pechino.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, oggi dovrebbe essere giornata importante per via dei nuovi contatti tra la holding Fininvest, che detiene sempre la maggioranza del Milan, e gli advisor della cordata cinese. C’è l’ok per il nuovo contratto preliminare che legherà ancora per un (si spera breve) periodo di interregno le due proprietà. A breve dunque arriveranno le firme delle due parti che si legheranno con la speranza di poter finalmente brindare entro un mese al closing tanto atteso e convulso.

Domani invece sarà il giorno del versamento della nuova caparra, precisamente la terza da 100 milioni di euro. I soldi dovranno essere girati da Yonghong Li, presidente di SES, da un contro stanziato ad Hong Kong, così da garantire ancora la volontà dei cinesi di chiudere l’operazione. C’è ancora da stabilire la nuova data di scadenza per il closing: si parla di un venerdì, probabilmente il 14 aprile, qualcuno spera anche nel 7. I più ottimisti addirittura ipotizzano la chiusura un paio di giorni prima. Ma visti i precedenti bisognerà andare avanti con i piedi di piombo, anche se i 300 milioni versati in caparre da SES non sono cosa da poco.

 

Redazione MilanLive.it