Beppe Marotta e Adriano Galliani (foto web)

MILAN NEWS – Storicamente rivali, mai troppo nemiche. Fino ad oggi almeno…Juventus e Milan sono due dei club più gloriosi del calcio italiano ed internazionale e hanno sempre avuto discreti rapporti da un punto di vista diplomatico, anche se gli episodi di venerdì sera potrebbero minare tali certezze.

Stima reciproca fra Adriano Galliani, a.d. del Milan, e il direttore generale juventino Beppe Marotta, ma il finale convulso del match dello Stadium di venerdì scorso rischia di portare gelo assoluto nei rapporti. Il Milan è furibondo per le decisioni arbitrali che hanno svantaggiato la squadra di Vincenzo Montella, soprattutto per il rigore concesso a tempo scaduto ai bianconeri. La Juve è apparsa invece disgustata dal comportamento degli ospiti che avrebbero danneggiato parte dello spogliatoio tra scritte e colpi alle pareti.

Un gelo così netto e grave tra Juve e Milan non accadeva da molti anni; Il Giornale ricorda il precedente del dicembre 2004, quando le due squadre si affrontarono al vecchio ‘Delle Alpi’ per un match decisivo nella corsa allo Scudetto. Il Milan si sentì letteralmente derubato per l’arbitraggio scandaloso del signor Bertini, il quale negò due rigori netti su Crespo e Kaladze, annullò una rete regolare di Shevchenko e fermò un’azione ghiottissima di Kakà senza dare vantaggio dopo un fallo di Thuram. Insomma una fiera degli orrori che causò la rottura dei rapporti diplomatici tra le due rivali. Non a caso quello fu uno dei match maggiormente analizzati dalla Procura nell’inchiesta Calciopoli scoppiata pochi anni dopo.

 

Redazione MilanLive.it