Casa Milan
Casa Milan (foto Instagram)

MILAN NEWS – Cresce l’ottimismo in casa Milan per quanto riguarda il destino societario e il tanto atteso closing che porterà il fondo cinese Sino-Europe Sports ad acquisire il 99,93% delle quote attualmente in mano a Fininvest e al presidente Silvio Berlusconi.

Buone sensazioni arrivano dalle pagine del Corriere della Sera, che oggi riporta di contatti ancora fitti e continui sull’asse Milano-Pechino, tra gli advisor delle due parti interessate. Dopo il clamoroso ed inaspettato rinvio del 3 marzo, i cinesi hanno deciso di spingere sull’acceleratore e consegnare le garanzie necessarie per chiudere definitivamente la trattativa. Le ultime novità parlano di accordi ormai raggiunti sul nuovo contratto preliminare di vendita e di firme che dovrebbero arrivare tra domani e giovedì, così come la caparra da 100 milioni, già pronta sul conto di Hong Kong gestito da Yonghong Li.

Nel contratto in questione, poco diverso da quello precedentemente firmato, sarà segnata anche la data ultima per il closing, che avverrà comunque prima di Pasqua. La cosa più incredibile della faccenda è che sui 300 milioni totali di caparra versati da SES nelle casse Fininvest non verrà inserita alcuna tutela legale. Vale a dire che, qualora Yonghong Li e gli altri finanziatori non dovessero riuscire ad arrivare al closing, Berlusconi intascherebbe l’intero ammontare delle caparre senza alcun obbligo di restituzione.

 

Redazione MilanLive.it