Saponara: “Al Milan scoppiai dopo tante panchine e tribune”

Riccardo Saponara
Riccardo Saponara (©Getty Images)

MILAN NEWS Riccardo Saponara ha un passato non entusiasmante in maglia rossonera. Arrivato nell’estate 2013 dall’Empoli, non è mai riuscito ad affermarsi. Tra infortuni, panchine e tribune il giovane trequartista ha finito per dover lasciare Milano e tornare in Toscana, dove si è rilanciato. Da gennaio milita nella Fiorentina, dove ambisce a consacrarsi.

Nell’intervista concessa al quotidiano Tuttosport, il giocatore ha ricordato così la sua difficile avventura al Milan: “L’impatto fu duro: avevo poco più di 20 anni, venivo dalla B e da una piazza tranquilla come Empoli. Dopo tanta panchina e tribuna alla fine scoppiai, decisi di rimettermi in gioco. Devo sentirmi protagonista nella mia squadra, nel progetto di un club. Non credo si debba legare la carriera solo ai trofei. Siamo anche essere umani, ci sono altre componenti che contano”.

Il ritorno all’Empoli nel gennaio 2015 ha consentito al trequartista classe 1991 di rinascere e di conquistare l’interesse di diverse società italiane ed estere. A gennaio la Fiorentina  lo ha preso in prestito oneroso da 1 milione di euro e obbligo di riscatto fissato a 9 milioni. Finora 4 presenze e 1 gol in maglia viola per lui. Saponara deve ancora ben integrarsi negli schemi di mister Paulo Sousa, ma sta lavorando per diventare un elemento determinante della squadra.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)