De Sciglio e Suso, gli altri nodi contrattuali in casa Milan

Suso
Suso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non solo Gianluigi Donnarumma; il Milan in questa terribile e incerta fase di stallo per quanto riguardante il closing con la cordata cinese rischia di perdere altri talenti facenti parte della propria rosa, in particolar modo quelli con i contratti maggiormente labili.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, il Milan se non dovesse sbloccarsi la situazione a breve, in un modo o nell’altro, rischia seriamente di veder congelata anche la situazione di Mattia De Sciglio. Il terzino cresciuto calcisticamente proprio a Milanello ha il contratto in scadenza a giugno 2018, come Donnarumma, ma al contrario del portiere classe ’99 non si è ancora parlato di rinnovo. Il suo agente Giovanni Branchini infatti non ha ricevuto alcuna chiamata da Adriano Galliani e compagnia, forse volendo fare prima chiarezza sui destini del club. Intanto la Juventus continua a premere, da sempre attratta dalle qualità del laterale classe ’92.

Altro nome a rischio è quello di Jesus Suso; l’esterno spagnolo ha un contratto attualmente valido fino al giugno 2019, quindi con scadenza non imminente. Ma al calciatore ex Liverpool era stato promesso già mesi fa un ritocco sia alla durata che all’ingaggio netto, arrivando a guadagnare circa 2 milioni a stagione. Tutto fermo anche in questo senso, nonostante Suso sia legatissimo al Milan e non intenda al momento prendere in considerazione altre proposte. Ma se non dovesse sbloccarsi nulla entro l’estate gli scenari potrebbero davvero cambiare.

 

Redazione MilanLive.it