Donnarumma vuole il Milan. La palla ora passa a Raiola

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – Closing e rinnovi tardano ad arrivare in questa fosca primavera rossonera. La stagione più romantica è iniziata come da calendario già ieri, ma il Milan ancora attende di conoscere il proprio destino societario e tecnico rischiando di veder complicati i propri piani strategici.

Il rinnovo che più di tutti fa chiacchierare e discutere è quello di Gianluigi Donnarumma, portiere classe ’99, una delle stelle del Milan attuale. Il suo contratto scade nel giugno 2018 ed è ancora di stampo giovanile, con cifre molto basse e scadenza ormai imminente. Donnarumma, riguardo al proprio futuro sembra aver già preso una decisione, come riferito dalla Gazzetta dello Sport. Al primo giorno di ritiro a Coverciano con la Nazionale italiana ha dichiarato senza mezzi termini: “Io sono legato al Milan, sono milanista e spero di restare al Milan. Poi a tutto il resto penserà il mio procuratore”.

Una notizia buona, ma non troppo. Perché Donnarumma ha confermato quanto sia legato al club che lo ha lanciato nel calcio che conta e che gli ha dato immediatamente fiducia, ma allo stesso tempo chiama in causa Mino Raiola, personaggio scomodo che sembra volere tutto tranne che il rinnovo immediato di Gigio. Il procuratore italo-olandese non è convinto del destino societario milanista, non conosce la cordata cinese che dovrebbe acquisirne le quote di maggioranza e mantiene il suo scetticismo. Il dubbio è sempre lo stesso: prevarrà la volontà di Donnarumma oppure il giovane portiere verrà convinto da Raiola a guardarsi attorno? La speranza è che il cuore abbia la meglio.

 

Redazione MilanLive.it