Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN NEWS – La presenza di Elliott Management Corporation potrebbe avvicinare la permanenza di Gianluigi Donnarumma in rossonero. A spiegarlo è Carlo Pellegatti su Premium Sport.

Il noto giornalista di fede rossonera ha ricordato l’ufficializzazione dell’Assemblea dei Soci a Casa Milan per il 14 aprile ponendo l’accento sulla modifica dello Statuto societario per quanto concerne il funzionamento della governance del club. Un aspetto che può riguardare direttamente il futuro di Gigio e di altri suoi compagni di squadra importanti. Elliott Management Corporation, fondo che ha prestato soldi a Yonghong Li per il closing e non solo, intende far introdurre un punto che stabilisca che ogni cessione debba essere prima concordata con la società anglo-americana. Quest’ultima non vuole che l’organico del Milan venga impoverito e perda di valore. Anzi, auspica in un deciso rilancio del club.

L’hedge fund di Paul Singer non intende fare questo per amore dei colori rossoneri, ma perché prestando 300 milioni di euro (180 per l’acquisizione delle quote, 70 per finanziare i debiti a breve termine e 50 per il mercato) a Yonghong Li vuole la garanzia che il Diavolo mantenga i suoi giocatori migliori e non finisca per perdere di valore. Vuole tutelare un proprio finanziamento dato all’uomo d’affari cinese, che nel giro di 18 mesi dovrà tornare quei capitali. Se non ci riuscirà, è possibile che Elliott Management Corporation entri nel pacchetto azionario del Milan rilevando le quote che corrispondo alla somma da restituire.

Il futuro di Gigio Donnarumma si deciderà comunque dopo il closing del 14 aprile, quando dovrebbe partire la trattativa tra Mino Raiola e Marco Fassone per il rinnovo del contratto. Il 18enne portiere campano va in scadenza a giugno 2018 e il club di via Aldo Rossi non può permettersi di perdere un talento del genere. La nuova proprietà del Milan non si presenterebbe bene, se non blindasse il proprio gioiello.

 

Redazione MilanLive.it