Cessione Milan, ultimi brividi: Fininvest non concede altre proroghe

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©getty images)

MILAN NEWS – Il count-down per il closing Milan è cominciato ormai da giorni. Meno di una settimana e la società rossonera dovrebbe finalmente cambiare proprietà, da quella storica targata Silvio Berlusconi a quella più esotica capeggiata da Yonghong Li.

La società Rossoneri Sports Investment Lux, come riporta oggi il Corriere dello Sport, è pronta all’affondo finale: 180 milioni di euro sono in arrivo dal finanziamento decisivo di Elliott Management Corporation e saranno già disponibili sul conto della Rossoneri Lux in Lussembugo. Mentre altri 190 milioni saranno versati nelle casse Fininvest nei prossimi giorni da un conto di mister Li della Rossoneri Hong Kong. Su questi soldi verrà data visibilità a Fininvest nel weekend. Insomma sembra tutto indirizzato verso la buona conclusione della lunga trattativa, eppure qualche grana burocratica va ancora definita.

Lo sbarco a Milano di Yonghong Li e del suo braccio destro Han Li dipenderà infatti dai prossimi sviluppi e dall’ok degli advisor che stanno curando la transazione finanziaria. Il loro arrivo in città sarà garanzia della buona riuscita, altrimenti qualche dubbio potrebbe sorgere come già accaduto alla vigilia del closing mancato del 3 marzo scorso. Ma in questo caso non saranno tollerati ritardi o slittamenti: Fininvest non intende concedere ulteriori proroghe, neanche in cambio di nuove caparre. Al massimo il closing potrà slittare di 24 ore e definirsi il 14 aprile invece di giovedì 13, ma l’importante è chiudere la cessione delle quote di maggioranza prima di Pasqua, così che il derby di sabato prossimo possa essere il primo interamente di stampo cinese della storia di Milan e Inter.

 

Redazione MilanLive.it