Milan orfano di Pasalic: il centrocampo ora è un rebus

Jose Sosa e Mario Pasalic (©getty images)

MILAN NEWS – Un turno di squalifica quello comminatogli dal giudice sportivo che gli toglie la possibilità di giocare da titolare il derby più atteso, quello dello spareggio per l’Europa. Mario Pasalic sarà il grande assente della super sfida di San Siro prevista per sabato all’insolito orario delle 12,30.

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, il Milan deve fare a meno di uno dei centrocampisti che ha dimostrato maggiore crescita personale, sia per maturità che per qualità tecnica. Il croato in prestito dal Chelsea è stato uno dei più acclamati dopo la Supercoppa vinta a Doha, per il rigore decisivo segnato a Buffon, per poi continuare la sua ascesa di recente con i centri importanti contro Pescara e Palermo. Quasi un elemento chiave per il 4-3-3 di Vincenzo Montella, che ad inizio stagione sembrava voler snobbare il classe ’95 considerarlo l’ennesima mezzala poco utile alla causa.

Adesso Montella dovrà rivedere le proprie scelte in vista del derby, proprio perché Pasalic sarebbe probabilmente stato considerato uno dei titolarissimi in mezzo al campo. Nel tridente mediano facile ipotizzare la conferma di José Sosa e Juraj Kucka, molto positivi nel recente periodo, mentre scatterà un ballottaggio per sostituire lo squalificato croato: Mati Fernandez per dare maggiore imprevedibilità o il rientro di Manuel Locatelli spostando Sosa a fare l’intermedio. Più indietro Andrea Bertolacci, pronto a rientrare ma difficilmente utilizzabile dal 1′ minuto. A meno che Montella non stravolga il suo modulo di base per sorprendere tutti.

 

Redazione MilanLive.it