Massimiliano Mirabelli Marco Fassone David Han Li
Massimiliano Mirabelli, Marco Fassone e David Han Li (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il primo derby cinese della storia di San Siro si è consumato in una tarda mattinata pre-pasquale davvero insolita. Caldo, sole, bottiglie d’acqua per limitare l’arsura primaverile e soprattutto una foltissima presenza asiatica in tribuna, che stavolta coinvolge sia Inter che Milan.

E’ stato l’esordio di Yonghong Li come presidente e proprietario del club rossonero, giunto intorno alle 12 allo stadio e pronto a supportare la sua nuova squadra assieme al braccio destro David Han Li e all’a.d. Marco Fassone, il quale è persino sceso sul terreno di gioco durante il riscaldamento. Nessuna esultanza stile ‘Galliani’ per il nuovo management, ma il 2-2 in rimonta sull’Inter piace e non poco ai cinesi, che sorridono nei confronti del contendente Steven Zhang, giovane imprenditore che rappresenta Suning, mentre il vero magnate, papà Jindong, ha assistito al match in diretta televisiva da Nanchino.

Come scrive la Gazzetta dello Sport il derby di mezzogiorno non è piaciuto alle curve, piuttosto freddine con le rispettive proprietà cinesi e più concentrate sullo scontro diretto che aveva il profumo d’Europa. Alla fine il pareggio, sia per come è arrivato che per il valore in classifica, premia soltanto il Milan che resta al sesto posto e non perde neanche terreno dalle squadre che lo precedono. Finale festoso negli spogliatoi per mister Li, che ha esultato assieme alla squadra con tanto di foto di rito e maglietta di Cristian Zapata regalata al neo presidente milanista. Oggi Yonghong Li tornerà ad Hong Kong, ma porterà con se’ delle emozioni incredibili e la voglia di costruire un Milan ancor più forte e determinato.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it