Marco Fassone
Marco Fassone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Oltre ai rinnovi contrattuali, alle strategie di mercato e ai piani commerciali una delle prime mosse a cui sono obbligati i nuovi dirigenti del Milan è sicuramente quella di trovare un accordo con l’Uefa per evitare eventuali sanzioni per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario.

Come è noto da giorni, l’a.d. Marco Fassone ha in programma alcuni meeting formali con i dirigenti del massimo organo calcistico europeo proprio per evitare batoste da parte dell’Uefa, come successo invece di recente ad altri club internazionali, come l’Inter o la Roma punite con multe e restrizioni nella lista per le coppe europee a causa del bilancio societario poco in linea con le regole.

Secondo Premium Sport domani non ci sarà però alcun incontro tra Fassone e i membri dell’Uefa, bensì l’amministratore rossonero ha già preparato tutta la documentazione necessaria ad ottenere un voluntary agreement e la invierà restando invece operativo a Milano. A Nyon avranno dunque tutto il tempo di studiare le carte ed i documenti per poi incontrarsi vis à vis con la dirigenza del Milan e approvare oppure ridiscutere tale accordo, che probabilmente prevederà una piccola sanzione basilare e una possibile limitazione alla rosa nella prossima competizione europea a cui parteciperà la squadra di Vincenzo Montella.

 

Redazione MilanLive.it