Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’assemblea odierna a Milano è finita con un nulla di fatto, con una spaccatura in realtà prevista tra i massimi dirigenti dei club del campionato italiano. La Lega Serie A verrà di fatto commissariata, visto che non è stato eletto alcun presidente a margine dell’incontro.

Nessuna comunicazione ufficiale e di fatto nessuna elezione nell’organo che controlla il più importante campionato di calcio del paese. I 20 club non hanno trovato alcun accordo, facendo sfumare anche la possibile candidatura lanciata da alcuni di essi per Adriano Galliani, storico ex a.d. del Milan che ha già ricoperto tale ruolo dal 2002 al 2006. Il dirigente brianzolo dopo aver lasciato la società rossonera aveva fatto un pensierino, accolto da alcuni dei suoi stimati colleghi, sul rientro in Lega ma evidentemente l’ipotesi non ha raggiunto un buon numero di consensi.

Le Lega Serie A verrà dunque commissariata dopo la fine dell’era Maurizio Beretta, e domani sempre nella sede milanese avverrà la riunione decisiva che ufficializzerà tale provvedimento. Secondo quanto rivelato a margine del meeting odierno dal d.g. juventino Beppe Marotta in molti si auspicano che la scelta sul commissario ricada su Carlo Tavecchio, attuale presidente della Figc, così che la gestione di questa fase critica resti in mano ad un uomo di calcio.

 

Redazione MilanLive.it