Cristian Zapata Gianluca Lapadula
Cristian Zapata e Gianluca Lapadula (©Getty Images)

MILAN NEWS – Impossibile pronosticare un gol nel derby per un difensore come Cristian Zapata, uno che difficilmente entra nel tabellino dei marcatori. Ancor di più se tale realizzazione possa arrivare al 97′ minuto e decretare l’incredibile rimonta del Milan ai danni dei rivali interisti.

Intervistato oggi da Milan TV, Zapata è tornato sull’incredibile gol in acrobazia convalidato grazie alla Goal Line Technology, permettendo ai rossoneri di non farsi scavalcare in classifica: “Non avrei mai sognato di fare un gol così, non so neanche come l’ho presa. Di piede, di stinco, di…tutto! Mi son buttato e ho visto la palla entrare. Ero molto carico e credo di aver giocato un’ottima partita. Questo mi motiva ancora di più a lavorare e continuare su questa strada. Prendere la maglia numero 97? Vediamo, prendo sempre il 17 in onore di mia figlia“.

A livello personale e di squadra Zapata vede miglioramenti, con l’obiettivo europeo sempre più vicino: “Ho attraversato un lungo periodo di infortunio e riabilitazione, dovevo avere pazienza e finalmente ora sto bene, migliorando giorno dopo giorno. Siamo sulla strada giusta per ottenere la qualificazione in Europa“.

Infine un commento sulla maglia regalata a fine partita al neo presidente Yonghong Li: “Sono contento di avergliela donata, almeno si ricorderà il mio nome e quel gol a tempo scaduto nel derby“.

 

Redazione MilanLive.it