Cristian Zapata e Felipe Anderson (©getty images)

MILAN NEWS – Gli episodi gravi di Marassi accaduti sabato scorso durante Genoa-Lazio hanno fatto alzare la voce e il tono del club biancoceleste, al momento fermo al quarto posto in classifica. La dirigenza capitolina ha tuonato prendendo in considerazione possibili favoritismi in classifica.

Come riporta il Corriere dello Sport già per la finalissima di Coppa Italia contro la Juventus il presidente Claudio Lotito ha cominciato ad invocare l’utilizzo della VAR per non incappare in evidenti sviste arbitrali. Ma ben più approfondita è stata la critica di Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione in casa Lazio. Dito puntato non solo verso gli arbitri ma anche in direzione delle due milanesi, che occupano attualmente sesto e settimo posto in classifica ma a pochi punti dalla stessa Lazio. Secondo Diaconale ci sarebbe un movimento ben disegnato atto a preferire la qualificazione in Europa League di Inter e Milan piuttosto che di altri club.

Questo il succo delle sue parole: “La Lazio è in una condizione importante al termine di un buon cammino e si sta giocando con buone possibilità di successo l’opportunità di tornare in Europa. Quello che è avvenuto a Genova alimenta un clima di preoccupazione e di sospetto per quello che potrebbe avvenire. Se questa è la strada, l’impressione è quella che ci possano essere dei tentativi di condizionare questo finale di campionato per favorire altre squadre. Qualcuno forse ha interesse di far rientrare in Europa una delle milanesi“. Parole forti e spiacevoli rilasciate ad un’emittente radiofonica romana, alle quali per ora Inter e Milan non hanno risposto. La speranza è ovviamente quella che il campionato prosegua con regolarità fino alla fine, ma i rossoneri dovranno smentire il sig. Diaconale sul campo meritandosi l’accesso in Europa senza alcun favore.

 

Redazione MilanLive.it