Carlos Bacca
Carlos Bacca (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Dalle promesse fatte fin dai primi giorni della nuova era rossonera, la proprietà cinese ha fatto sapere di essere pronta ad intervenire in maniera pesante sul mercato estivo, con Marco Fassone che ha annunciato investimenti importanti già nella prossima sessione.

Ma a parte il centinaio di milioni di euro che sembrano poter essere a disposizione degli uomini-mercato, il Milan potrebbe puntare ad un ‘tesoretto’ extra-budget proveniente da alcune cessioni. Lo scrive oggi Premium Sport, che parla dell’ipotesi concreta di lasciar partire alcuni importanti elementi della rosa attuale (e non solo) per poter poi reinvestire su altri obiettivi.

Calciomercato Milan, tesoretto da 50 milioni con le cessioni

L’inviato Carlo Pellegatti oggi ha fatto i nomi di ben tre calciatori che il Milan sarebbe disposto a sacrificare per poi rimpiazzarli con altri elementi forse più funzionali al gioco di mister Montella. Il primo nome è ormai noto, quello di Mattia De Sciglio; domani avverrà un incontro tra la dirigenza rossonera e l’agente Giovanni Branchini per poter capire se ci sarà la possibilità di trovare un accordo per il rinnovo. Ad oggi l’ipotesi è decisamente ardua, visto che Juventus e Napoli sono pronte a farsi avanti. La cessione di De Sciglio frutterebbe al Milan almeno 10-12 milioni di euro di utile.

In partenza c’è anche Carlos Bacca: bocciato da Montella e anche dalla maggior parte dei tifosi milanisti, il colombiano andrà piazzato altrove. Difficilmente in estate avrà le stesse richieste già arrivate un anno fa sulla scrivania di Adriano Galliani, ma i rossoneri contano di poter ottenere almeno 20 milioni di euro. Non è escluso un inserimento della Roma, grazie al suo estimatore Monchi nuovo d.s. giallorosso. Infine è da sottolineare la possibilità di ottenere ben 18 milioni per la cessione a titolo definitiva di M’Baye Niang, che sta facendo molto bene in Premier League ed il Watford è sempre più aperto all’ipotesi di esercitare il diritto di riscatto.

 

Redazione MilanLive.it