Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS – Settantadue anni e non sentirli. A questa età c’è chi generalmente si gode la meritata pensione post-lavorativa, mentre Adriano Galliani ripartirà da un nuovo incarico, stavolta però lontano dal mondo che meglio conosce, quello del calcio.

Come riporta oggi la Gazzetta dello Sport, lo storico ex amministratore delegato del Milan è uscito dal dorato mondo del pallone ufficialmente lo scorso 14 aprile, quando è stato ratificato le dimissioni dei vecchi amministrato e dei vecchi consiglieri, oltre alla nomina dei nuovi. Marco Fassone lo ha sostituito sia come a.d. che nel CdA rossonero. Nessun passo indietro per Galliani, che invece torna all’ovile: reintegrato da Fininvest (con cui ha un contratto fino al 2019), ieri è stato proclamato presidente del settore immobiliare dell’azienda della famiglia Berlusconi, un ruolo che era già stato ipotizzato per l’ex dirigente già da qualche settimana.

Niente calcio, bensì mondo del ‘mattone’ per Galliani, che ricomincia da dove invece iniziò Silvio Berlusconi quando deteneva le proprietà dell’Edilnord e realizzò in seguito Milano 2 e Milano 3. Dopo ben 42 anni di calcio (31 solo da dirigente milanista) il manager brianzolo cambia ambito. Decaduta anche l’ipotesi di rientrare nella Lega Calcio come nuovo presidente, visto il recente commissariamento. Anche se non è escluso che in futuro alle prossime votazioni possa farci un pensierino, se ci saranno le condizioni adatte.

 

Redazione MilanLive.it