Gianluca Lapadula e Crisetig (©getty images)

MILAN NEWS – Pare che la corsa al sesto posto non sia così allettante come si pensava fino a qualche settimana fa. Il Milan si ferma ancora, ma Inter e Fiorentina crollano e perdono addirittura un punto nei confronti dei deludenti rossoneri che continuano con il loro trend negativo contro le squadre di bassa classifica.

A Crotone ieri il Milan è stato nuovamente ‘piccolo con le piccole’, come titola oggi la Gazzetta dello Sport. Una gara confusa e giocata solo a tratti dalla squadra di Vincenzo Montella, che ha nuovamente messo in mostra i maggiori limiti tecnici e caratteriali visti troppo spesso nell’ultima parte di stagione: un approccio sbagliato alla gara, molle e senza spina dorsale che ha permesso al grintoso Crotone di portarsi meritatamente in vantaggio con Marcello Trotta. Poi una difesa svagata, orfana di veri leader, anche se è stato Gabriel Paletta poi a riequilibrare il match con una rete in mischia ad inizio secondo tempo.

Anche centrocampo e attacco hanno denotato i soliti difetti; poca qualità e fantasia in fase di manovra, troppi solisti imprecisi quando invece c’è da buttarla dentro. Il Milan si è trovato di fronte un super-Cordaz, portiere dei calabresi con un passato nelle giovanili dell’Inter, ma è pur vero che dall’altra parte Gigio Donnarumma ha tenuto a galla le speranze milaniste salvano su un paio di contropiedi letali. Troppo poco per la squadra di Montella, che si deve accontentare di un punticino; per rialzarsi basta però guardare la classifica: +3 sulle rivali e sesto posto ancora saldo a quattro giornate dalla conclusione dell’ennesimo campionato di transizione.

 

Redazione MilanLive.it