Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – 10 anni fa a San Siro andava in scena la partita perfetta. Con un perentorio e indiscutibile 3-0 sul Manchester United, i rossoneri conquistarono la finale di Champions League, vinta poi ad Atene contro il Liverpool per 2-1. In rete, quella sera, Kaká, Clarence Seedorf e Alberto Gilardino.

Grande protagonista di serata, manco a dirlo, Gennaro Gattuso. Per l’occasione, Milan TV lo ha intervistato. Ecco il ricordo del centrocampista: “Che orgoglio, è qualcosa di straordinario. Avevamo preparato quella partita in modo eccezionale, l’atmosfera ci ha aiutato molto. In campo c’era il cosiddetto dodicesimo uomo… un’ora prima lo stadio era pieno. Giocammo con un’intensità incredibile, sembravamo noi inglesi, è stata una serata indimenticabile“.

Cristiano Ronaldo, che ai tempi vestiva la maglia dei Red Devils, non ebbe vita facile contro Gattuso: “Feci il mio e con le mie caratteristiche. Dovevo sempre raddoppiare su di lui. Allora Ronaldo pensava a fare numeri, ora è una macchina da gol“. Quel Milan era guidato da un grande allenatore, Carlo Ancelotti, che aveva un rapporto incredibile con tutta la squadra: “Quando vincevi ti sentivi appagato. Con lui potevi parlare di tutto, anche dei problemi a casa. La maggior parte dei giocatori provavano ammirazione e amore nei confronti di Carlo“.

 

Redazione MilanLive.it