Yonghong Li
Yonghong Li (foto Sky Sport)

MILAN NEWS – Nonostante sia passato quasi un mese dal closing Milan, dopo settimane di lunghissime di trattative e voci, c’è chi ancora nutre dubbi sulle potenzialità della nuova proprietà cinese che ha acquisito le quote del club.

In particolar modo in molti sono ancora dubbiosi sul passato del presidente Yonghong Li, l’uomo che si è speso più di tutti per completare l’operazione Milan, mettendo anche sul piatto garanzie personali così da convincere Fininvest a vendere a lui la società. Eppure dalla Cina sono arrivate sinora solo notizie frammentarie e poco positive sui traffici di mister Li, addirittura implicato negli anni ’90 in una maxi-truffa finanziaria. Ma si era anche parlato del suo patrimonio da circa 500 milioni, considerando le partecipazioni in alcune società di diversi settori.

Da quel che scrive oggi La Repubblica però Yonghong Li è pronto a chiarire a tutti la sua posizione facendo pervenire nella prossima assemblea degli azionisti il proprio reale Curriculum vitae. Il numero uno di Rossoneri Lux durante l’incontro fra soci del Milan previsto per il prossimo 18 maggio (in cui sarà deliberato l’aumento di capitale) dovrebbe cancellare l’alone di mistero attorno alla propria figura specificando tutte le proprie esperienze nel mondo della finanza e le proprietà che detiene in Cina. Giù la maschera finalmente per uno dei personaggi più controversi e misteriosi entrati nel calcio italiano da poco.

 

Redazione MilanLive.it