Serginho
Serginho (©getty images)

MILAN NEWS – Poco meno di un mese fa, il Milan è passato nelle mani di Yonghong Li. Si sono chiusi così i 31 anni di presidenza di Silvio Berlusconi, ricchi di successi, campioni e trofei. Ma ora però c’era l’esigenza di un cambio, di una ventata d’aria fresca, per provare a rimettere in piedi una squadra che viene da tanti anni di fallimenti.

Su questo tema, ai microfoni di TMW Radio, si è espresso Serginho, uno dei tanti campioni che hanno vestito la maglia rossonera in questi anni: “E’ un momento difficile, c’è un cambio di generazioni e di giocatori, purtroppo non è il proseguimento del lavoro fatto in passato. In passato c’era un’altra squadra, un’altra società e oggi il Milan è cambiato. Speriamo che la nuova gestione trovi la maniera giusta per farlo tornare ai momenti di gloria del passato“.

Servono tempo e soldi per riprovare a rimettere sulla strada giusta questo Milan, a partire già dal prossimo mercato estivo. Lo sottolinea anche l’ex terzino: “E’ un lavoro lunghissimo. Credo però che se la nuova proprietà ha solo la metà della passione di Berlusconi per questa società ci possono arrivare“.

 

Redazione MilanLive.it