Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

Vincenzo Montella al termine di Milan-Roma è intervenuto ai microfoni dei giornalisti da San Siro. L’allenatore rossonero si aspettava una grande prestazione e un risultato positivo da questa sfida, ma purtroppo ha assistito ad una clamorosa disfatta.

Questa la sua analisi – ai microfoni di Premium Sport – sul match di questa sera: “Senza giri di parole, loro sono stati superiori. I calciatori e l’allenatore. Siamo rimasti aggrappati, abbiamo provato a recuperarla, ma la loro qualità è prevalsa. Non abbiamo concretizzato qualche contropiede. La mia squadra ha dato tutto. Anche un punto sarebbe stato importante per blindare il sesto posto. Attacco? C’è un problema di finalizzazione, questo sì. Abbiamo avuto alcune opportunità che però non sono diventate occasioni da gol. Spesso sbagliamo. Ora serve furore, convinzione, entusiasmo e voglia di lottare. La prossima formazione la faranno loro, in base alla loro voglia. Dobbiamo raggiungere l’Europa perché ci teniamo tantissimo”. 

Sull’atteggiamento della squadra e sui problemi accusati in questi ultimi mesi dalla squadra: “Nessun calo fisico. Abbiamo corso di più. Possono essere tante le motivazioni. I ragazzi stanno facendo tanti sacrifici, sono un gruppo unito. Le aspettative adesso sono maggiori e forse qualcuno soffre la pressione. Dobbiamo onorare al meglio il finale e le nostre ambizioni. Adesso è il momento meno adatto per parlare di futuro. Mi sono imposto di non parlare di mercato e parlare solo sul presente. Qualcosa di buono in passato lo avevamo fatto. Siamo stati lenti nella costruzione e quindi aprendoci abbiamo corso dei rischi. Il loro 1-0 è stato casuale”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it