Davide Calabria
Davide Calabria (©Getty Images)

MILAN NEWSDavide Calabria oggi ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di Milan TV in cui ha raccontato l’ultimo anno giocato con la Primavera il suo salto in prima squadra: “Il secondo anno di Primavera mi allenavo spesso con i più grandi e quindi ho iniziato a capire che avrei potuto fare il grande salto in prima squadra. Ho lavorato tanto per arrivare a questo punto e spero di restare qui a lungo”.

Calabria in poco tempo è riuscito a farsi apprezzare da allenatori e tifosi. La faccia da bravo ragazzo e l’umiltà di chi deve ancora imparare tanto. In questa stagione ha trovato maggiore spazio dopo lo sfortunato infortunio di Ignazio Abate, anche se adesso anche lui non sta bene e rischia di saltare Atalanta-Milan di sabato prossimo dopo aver dato forfait pochi minuti prima del match contro la Roma. Potenzialmente è considerato uno dei punti fermi del Milan del futuro, con Gianluigi Donnarumma e Manuel Locatelli formano la colonia di giovani italiani cresciuti nel vivaio rossonero.

Chi meglio di lui può raccontare pregi e difetti dei due compagni, ecco quanto riferito in merito: “Siamo amici già da prima di arrivare in prima squadra. Gigio è molto superstizioso, gli facciamo spesso degli scherzi con il sale. In campo è un pregio unico. Locatelli ogni tanto è un po’ permaloso, ma è uno a cui piace scherzare. Stare con lui – conclude Calabria – è sempre un piacere”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it