Fassone Mirabelli
Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Nel nuovo Milan ci sarà ancora molto spazio per il settore giovanile, proprio come successo in questi ultimi anni. Han Lì e Marco Fassone hanno intenzione però di cambiare qualcosa per aumentarne la produttività. Confermatissimo Filippo Galli, con cui già c’è un ottimo rapporto. L’addio certo, al momento, è quello di Stefano Nava, attuale allenatore della Primavera.

L’obiettivo è quello di valorizzare soprattutto lo scouting. Ecco perché, secondo Calciomercato.com, dal 1 luglio sarà Antonio D’Ottavio il responsabile degli osservatori. Dopo l’esperienza al Torino, ha lavorato per il Sunderland e durante questa esperienza ha conosciuto Massimiliano Mirabelli, con cui ha stabilito un ottimo rapporto. Il direttore sportivo rossonero ha fatto il suo nome anche durante l’esperienza all’Inter nel 2014, ma in nerazzurro è arrivato soltanto un anno dopo con cui ha firmato un accordo biennale. Ma la scorsa settimana, a Casa Milan, c’è stato un incontro risolutivo in cui si sono limati i dettagli e messe le basi per il nuovo anno.

Si tratta di un segnale di rottura rispetto al passato. Nel nuovo Milan lo scouting avrà un ruolo centrale, sia per il vivaio che per la prima squadra. L’arrivo di D’Ottavio comunque non sarà l’unico in questo ambito. E’ previsto infatti l’inserimento in un’altra figura di rilievo, ma al momento non sono stati fatti nomi.

 

Redazione MilanLive.it