Cesc Fabregas
Cesc Fabregas (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Le parole di Marco Fassone nella giornata di ieri hanno rassicurato il mondo rossonero. L’amministratore delegato del Milan ha confermato l’intenzione di fare investimenti importanti sul mercato.

Dobbiamo dunque attenderci una campagna acquisti importante da parte della nuova società. Le dichiarazioni del CEO del club di via Aldo Rossi sono state le seguenti: «Gli investimenti che faremo per il settore calcistico
saranno importanti, perché la squadra va rinforzata e dovremo cercare di essere competitivi. Il riverbero di queste azioni sarà la presenza anche nei prossimi anni di bilanci non eccezionali, proprio perché spenderemo grosse cifre». Non rimane che attendere per toccare con mano le mosse della dirigenza, già molto attiva.

Calciomercato Milan, sogni Fabregas e Morata

Il Milan è vicinissimo ad ingaggiare Mateo Musacchio, Ricardo Rodriguez e Frank Kessié. Tre colpi che sicuramente migliorerebbero il livello della squadra, ma la società vuole acquistare anche dei nomi di alto profilo internazionale. Il Corriere della Sera scrive che i big cerchiati in rosso nel taccuino di Massimiliano Mirabelli sono Cesc Fabregas e Alvaro Morata. Per i due campioni le trattative, comunque complicate, inizieranno a fine stagione.

Prendere i due spagnoli sarebbe una mossa straordinaria per il calciomercato Milan. Si tratta di giocatori con esperienza e grande qualità. Farebbero fare un salto di livello importante all’organico rossonero. Rappresenterebbero alla perfezione la serietà del progetto della nuova proprietà e della nuova società in casa milanista. Ovviamente, però, bisogna fare i conti con la realtà e dunque con la difficoltà di arrivare a calciatori di questo tipo.

Il Milan non disputa la Champions League, fattore molto importante per diversi campioni, che preferiscono non rinunciarci. Poi c’è pure una questione di costi, tra cartellini e ingaggi. Fabregas e Morata sono due sogni che Fassone e Mirabelli sperano di poter trasformare in acquisti reali, però non mancheranno le alternative.

 

Redazione MilanLive.it