Belotti-Milan, Cairo chiude la porta: “C’è una clausola”

Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Difficile, quasi impossibile per il Milan arrivare ad Andrea Belotti, centravanti classe ’93 del Torino e della Nazionale italiana inserito nella lista dei possibili acquisti per migliorare il reparto offensivo nella prossima stagione.

Gli impedimenti sono sia di natura economica che dipendenti dalla volontà del presidente Urbano Cairo, patron granata che ha da sempre espresso la volontà di trattenere almeno per un’altra stagione il giovane bomber dopo la splendida annata disputata e terminata da poco. Oggi, presente a Milano per la consegna del ‘Premio Socrate’, il numero uno del Torino ha parlato proprio del futuro di Belotti, negando definitivamente un possibile passaggio al Milan a meno di clamorosi colpi di scena.

Queste le parole di Cairo: “Vorrei trattenere Belotti, il desiderio mio e del Torino è di averlo ancora a lungo con noi. Ma purtroppo c’è una clausola rescissoria da 100 milioni che permetterà ad un altro club di prenderlo. La clausola è valida per le società estere, ma se Andrea decidesse di rifiutarsi resterebbe con noi senza problemi”. Dunque non solo Cairo conferma di voler privarsi del suo bomber solo per una offerta ‘fuori-mercato’, ma anche di cederlo alle brutte soltanto ad una società straniera per non rinforzare club italiani e rivali.

 

Redazione MilanLive.it