Milan, dai giorni del ‘Condor’ al mercato anticipato

Marco Fassone Adriano Galliani
Marco Fassone e Adriano Galliani (foto dal web)

Siamo all’11 giugno e il Milan ha già messo a segno tre colpi di mercato. Chi lo avrebbe detto? Da qualche anno i tifosi si erano abituati a dover aspettare agosto per sperare in qualche acquisto, ma con l’avvento della nuova proprietà l’aria è cambiata.

Marco Fassone fin da subito ha spiegato la necessità di consegnare a Vincenzo Montella una squadra quasi completa per l’inizio del raduno di luglio. Una strategia molto intelligente e in controtendenza rispetto a quanto abbiamo visto in molte annate precedenti. La società intende dare al mister subito i rinforzi necessari per lavorare sia in ottica del preliminare di Europa League che per il resto della stagione. I nuovi possono così ambientarsi subito ed entrare in fretta nei meccanismi della squadra.

Sembra che finalmente al Milan ci sia programmazione, oltre che voglia di investire. Per troppi anni abbiamo dovuto aspettare il possibile ‘regalo del presidente Berlusconi‘ oppure i ‘giorni del condor Galliani‘. Il nostro è tornato ad essere un club che opera in maniera finalmente normale, consapevole che c’è del gap da colmare rispetto alle squadre che sono davanti e che pertanto è meglio agire con operazioni di mercato anticipate.

Finora sono arrivati Mateo Musacchio, Franck Kessié e Ricardo Rodriguez, tre buoni colpi. Altri ne arriveranno. Abbiamo fiducia nel nuovo management, anche se per i giudizi finali aspettiamo che la sessione di calciomercato sia conclusa. Ad ogni modo, per adesso promuoviamo l’operato di Fassone e Mirabelli. Attendiamo le prossime mosse, sia in entrata che in uscita.

Se è vero che servono innesti importanti per aumentare il livello dell’organico, è altrettanto vero che c’è bisogno pure di sfoltire e cedere gli elementi che non rientrano nel progetto. Anche se per fortuna non stiamo sentendo il ritornello ‘Non arriva nessuno, se non parte qualcun altro’. I tempi delle prese in giro paiono terminati e la stessa Barbara Berlusconi ha promosso l’operato della nuova dirigenza, complimentandosi per la trasparenza utilizzata con i tifosi, oltre che per gli affari di mercato finora conclusi. Speriamo che si prosegua su questa via.

 

Matteo Bellan