Casa Milan
Casa Milan (foto Instagram)

MILAN NEWS – Il club rossonero in questo momento è concentrato soprattutto sul calciomercato, nell’ottica di rinforzare la squadra di Vincenzo Montella e cedere quegli elementi non utili al progetto. Ma sullo sfondo non bisogna dimenticare il ruolo di Elliott Management Corporation.

Come tutti ormai sanno, si tratta del fondo americano che ha prestato 303 milioni di euro a Yonghong Li per concludere l’acquisizione del Milan e avviarne la gestione. Questo debito andrà saldato per ottobre 2018 con tanto di interessi. Se l’uomo d’affari cinesi non dovesse riuscirci, le azioni della società rossonera passerebbero in mano all’hedge fund di Paul Singer. Non è comunque escluso che prima della scadenza avvenga un rifinanziamento di tale debito, con una banca d’affari internazionale come Goldman Sachs che può subentrare al posto di Elliott e dare più tempo a Mr. Li.

Il quotidiano Tuttosport oggi conferma che nella giornata di ieri dei manager di Blue Skye, società che ha affiancato il fondo americano nell’operazione, hanno fatto visita a Casa Milan. Nei giorni che precedono il Consiglio di Amministrazione, che dovrebbe avvenire la prossima settimana, è abitudine fare un punto sugli sviluppi societari e sugli affari condotti. Normale routine, considerando che sono già fissati controlli bimestrali sulla gestione del club.

Stando alle Milan news emerse, nel corso dell’incontro di ieri si è parlato di diversi argomenti. Tra questi anche la creazione di Milan China, la società che Marco Fassone e Yonghong Li intendono creare in Cina al fine di sfruttare il marchio rossonero sul territorio a livello commerciale e garantirsi così un’impennata dei ricavi. Anche attraverso sponsorizzazioni e creazione di scuole calcio si punta ad aumentare il fatturato. In tema di calciomercato, Elliott Management Corporation e Blue Skye non interferiscono, come invece circolava nei primi giorni post-closing. Il fondo di Singer è tranquillo: se nel 2018 divenisse proprietario delle azioni, troverà un nuovo acquirente nel suo numeroso elenco di clienti.

Tuttosport conferma che il Milan sta cercando un Chief Financial Officer (CFO) con esperienza internazionale per affidargli il settore finanziario del club. Al momento è Fassone ad occupare la carica a interim, però da tempo si cerca una figura adatta al ruolo. Questa persona si dovrà occupare di più aspetti, tra i quali il rifinanziamento del debito e anche il possibile ingresso in Borsa.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it