Premium – Milan, rebus Suso: non è da escludere la cessione

Suso
Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Tra le annose questioni riguardanti i rinnovi contrattuali più imminenti in casa Milan spunta anche quella di Jesus Suso. L’esterno spagnolo classe ’93 ha chiesto già da mesi di rivedere il suo contratto ma per ora senza esito alcuno.

Tutto bloccato su questo fronte, forse anche perché la scadenza dello spagnolo è prevista solo a giugno 2019, dunque non così prossima, mentre quella di Gianluigi Donnarumma è molto più pressante e forzata. Ecco perché ancora non si è sciolto alcun dubbio riguardo il futuro di Suso, che già qualche tempo fa aveva ammesso sì di essere legato al club rossonero, abile a valorizzarlo nell’ultima stagione, ma pronto anche a valutare un trasferimento altrove.

Secondo le ultime informazioni di Premium Sport non è affatto da escludere la cessione a titolo definitivo di Suso nel prossimo mercato estivo, che aprirà ufficialmente i battenti sabato 1 luglio. I motivi sono molteplici: il primo riguarda proprio lo stallo sul rinnovo che non fa piacere neanche a Jesus Fernandez, il padre-agente di Suso. Poi c’è la possibilità di attuare un’importante plusvalenza, visto che l’acquisto dello spagnolo costò al Milan nel 2015 praticamente una manciata di euro mentre ora club come Napoli, Roma o Tottenham sarebbero disposti a spendere 20 milioni per averlo. Senza alcuna rassicurazione futura Suso può seriamente prendere in considerazione l’addio, rendendo ancora più completa la rivoluzione in attacco del nuovo Milan.

 

Redazione Milanlive.it