Il Milan tenta Renato Sanches, ma il Bayern dice no

Renato Sanches
Renato Sanches (©getty images)

CALCIOMERCATO MILAN – Neanche il tempo di somatizzare l’entusiasmo per il doppio colpo del fine settimana, con l’arrivo clamoroso di Leonardo Bonucci e quello meno inaspettato ma comunque importante di Lucas Biglia, che il Milan si è messo subito in moto per un altro acquisto.

E’ di ieri la notizia, giunta dal Portogallo, della proposta formale inviata dal Milan al Bayern Monaco per avere in prestito oneroso con obbligo di riscatto il giovane talento lusitano Renato Sanches. S tratta di un centrocampista classe ’97, strappato un anno fa al Benfica dopo l’impresa della Nazionale portoghese agli Europei per 35 milioni di euro. Un calciatore di qualità e dal grande dinamismo, che però nella sua prima stagione in Bundesliga ha collezionato non più di 17 presenze, solo 6 delle quali dal primo minuto. Carlo Ancelotti non ha puntato forte su di lui, anche se il Bayern lo considera una risorsa in prospettiva futura.

La proposta del Milan, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, era piuttosto allettante a livello di cifre: 7 milioni per il prestito fino al 2019 e riscatto fissato a 40 milioni tra due anni. Un’operazione costosissima che avrebbe fatto pervenire al Bayern anche una plusvalenza, ma i tedeschi hanno detto di ‘no’ nonostante i buoni rapporti con il club rossonero. Nelle idee di Ancelotti c’è quella di mandare Sanches a giocare altrove, ma non con l’intenzione di cederlo in futuro, bensì con quella di valorizzarlo per poi riaverlo a disposizione tra un anno con maggiore maturità ed esperienza sulle gambe. Per il colpo a centrocampo (dopo Biglia e Kessié) il Milan dovrà rivolgersi altrove.

 

Redazione MilanLive.it