San Siro Giuseppe Meazza
Stadio Giuseppe Meazza di San Siro (©Getty Images)

MILAN NEWS – Oggi apre ufficialmente la campagna abbonamenti per San Siro per la stagione 2017/2018. Il Milan nella giornata di ieri lo ha comunicato sul proprio sito acmilan.com. Un appuntamento molto atteso dai tifosi, desiderosi più che negli ultimi anni di abbonarsi allo stadio per seguire la squadra.

Il quotidiano Tuttosport ricorda che venticinque anni fa sotto la presidenza di Silvio Berlusconi si registrarono la bellezza di 71mila abbonati. L’anno scorso, nell’ultima stagione sotto la guida dell’ormai ex patron, si è arrivati a vendere a malapena 16mila tessere. I numeri evidenziano la parabola discendente di un’era che ha per molto tempo dato gioie e trofei, finendo però per allontanare tanti milanisti da San Siro.

La nuova società ha riportato nuovo entusiasmo tra la tifoseria ed è lecito attendersi un incremento deciso del numero degli abbonati per questa stagione. Tuttosport scrive che l’obiettivo minimo di Marco Fassone è arrivare almeno a raddoppiare il dato dello scorso anno, superando dunque le 30mila tessere vendute e puntando a crescere in seguito. Con il calciomercato importante fatto in entrata, è possibile raggiungere l’obiettivo. Considerando pure che i colpi in entrata non sono finiti. I prezzi degli abbonamenti sono rimasti inalterati, buon segnale.

Fassone sta cercando di aumentare i ricavi del Milan, per consentire al club di far fronte alla grande quantità di investimenti effettuati. La mancanza di uno stadio di proprietà pesa, però un conto è avere 18 mila abbonati e un altro è averne più del doppio. Anche la partecipazione in Europa League sarà un fattore importante, dato che i rossoneri non disputano competizioni europee da tre stagioni. Già il 3 agosto nel turno preliminare contro il Craiova ci sarà un primo riscontro. Gli incassi da stadio rappresentano solo il 12% del fatturato del club, che punta a incrementare il dato ed è fiducioso di riuscirci.

 

Redazione MilanLive.it