Milan, resta solo Kalinic. Arriva anche Badelj?

Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Siamo nelle settimane finali di questa campagna acquisti estiva. Il Milan ha portato in rosa 10 nuovi calciatori e lo ha fatto nel primo mese e mezzo di mercato. Poi è iniziato il momento di riflessione che dura tuttora.

Si ragiona sull’attaccante, l’ultimo tassello per completare la squadra. E la società vuole che sia di quelli importanti. Ma, con il passare del tempo, la lista della spesa si è ridotta di molto. Alvaro Morata è andato al Chelsea, Diego Costa è promesso sposo dell’Atletico Madrid, il Torino non vende Andrea Belotti, il Real Madrid non cede Karim Benzema e il Monaco vuole trattenere Falcao. Il sogno è PierreEmerick Aubameyang, ma la probabile cessione di Ousmane Dembélé al Barcellona potrebbe convincere il Borussia Dortmund a bloccare l’uscita dell’attaccante (che di recente ha rivelato di voler rimanere in Germania).

Calciomercato Milan, 30 milioni per Kalinic e Badelj

Chi resta? Nikola Kalinic e Zlatan Ibrahimovic. L’affare con il croato potrebbe sbloccarsi dopo Ferragosto e con un’offerta da almeno 30 milioni e nel pacchetto potrebbe finirci anche Milan Badelj. Sia la Fiorentina che l’agente del calciatore non vogliono aspettare ancora e pare si stiano guardando intorno: è di ieri la notizia di un’offerta da 25 milioni dell’Everton per l’attaccante ex Dnipro.

Nelle scorse settimane, come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, il Milan ha provato ad acquistare Kalinic per 20 milioni; proposta respinta al mittente dalla Fiorentina, che ne ha chiesti 30. Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli potrebbero accontentare la richiesta viola, ma chiedendo l’inserimento di Badelj nella trattativa, valutato circa 8-10 milioni e in scadenza di contratto il prossimo anno. Il club toscano potrebbe però chiedere l’inserimento di una contropartita tecnica come Gabriel Paletta o Luca Antonelli.

L’eventuale arrivo di Kalinic non chiuderebbe le porte al ritorno di Ibrahimovic. Difficilmente lo svedese sarà pronto prima di dicembre ed è svincolato, quindi su di lui c’è meno fretta. Attenzione però a José Mourinho, che potrebbe pensare di riportarlo al Manchester United.

 

Redazione MilanLive.it