Keita Baldé Diao
Keita Baldé Diao (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La situazione di Keita Baldé Diao è diventata un vero e proprio caso per la Lazio. Ieri il giocatore non si è presentato all’allenamento, dopo l’esclusione nella Supercoppa Italiana contro la Juventus.

Gian Michele Gentile, avvocato del club biancoceleste, ha fatto sapere che verranno presi provvedimenti disciplinari. Adesso bisognerà vedere cosa succederà e se il talento senegalese lascerà Roma, in virtù anche di un contratto in scadenza a giugno 2018 che non sarà rinnovato.

Roberto Calenda, agente di Keita, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport ha così spiegato la situazione, partendo da quanto avvenuto ieri: “E’ esasperato per una serie di comportamenti della società che non è più disposto a sopportare. Da ultimo, sono arrivate anche le scritte offensive sui muri a Formello, evidentemente alimentate dalle dichiarazioni fuorvianti con le quali la Lazio sta gestendo la sua vicenda”.

Il procuratore dell’ex Barcellona ha spiegato la mancata presenza all’allenamento di ieri e in seguito ha fatto luce in maniera più precisa su ciò che non sta bene né a lui e neppure al ragazzo: “La Lazio non ha dimostrato mai di credere in lui, di avere per lui il progetto che merita. Dopo la stagione con Pioli, aveva chiesto di essere ceduto. La Società gli ha promesso un posto in squadra con Inzaghi e un contratto da top player. Ma nulla di ciò si è verificato: nessun nuovo contratto gli è stato proposto e con Inzaghi è stato impiegato con un po’ di continuità solo nel finale di stagione”.

Calenda fa presente che la Lazio ha fatto una sola offerta, via mail, a giugno e a condizioni ritenute insoddisfacenti per un giocatore che Claudio Lotito ritiene un top player. Il senegalese e il suo manager vorrebbero di più, ma si è arrivati a un punto in cui la rottura tra le parti è divenuta inevitabile. Non sembrano esserci margini per ricucire il rapporto.

L’agente di Keita in merito a una possibile cessione del suo assistito rivela quali società si sono fatte avanti, menzionando il Milan: “Nonostante le dichiarazioni provenienti dall’ambiente Lazio, a oggi la società non ci ha convocato né ci ha contattato per notificarci le fantomatiche offerte che – si legge sui giornali – Keita avrebbe rifiutato. Noi non abbiamo ricevuto da parte della Lazio proposte di cessione: l’unico interessamento del quale siamo a conoscenza è quello del Milan. Lotito ci ha comunicato di avere un accordo in piedi con questa società. Ad oggi ci risulta l’interessamento della Juventus (che ha pubblicamente dichiarato di avere fatto un’offerta alla Lazio): la Lazio però non ci ha comunicato nulla e non ci ha convocati per parlarne. Le cose dette sulla stampa, però, sono altre. Mi domando quale sia la verità”.

Il Milan avrebbe dunque un accordo con la Lazio, anche se non è chiaro se si tratti di un’intesa recente oppure di quella che era stata raggiunta settimane addietro e che comprendeva pure Lucas Biglia. Ad ogni modo, Massimiliano Mirabelli in una conferenza stampa di qualche tempo fa aveva rivelato che Keita non era più un obiettivo. Vedremo cosa succederà.

 

Redazione MilanLive.it