M'Baye Niang
M’Baye Niang (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La cessione di M’baye Niang è più complicata del previsto. Le richieste non mancano, alcune molto interessanti. Ma il calciatore continua a rifiutare. L’ultima quella dello Spartak Mosca da 18 milioni per il Milan e 3 a stagione per lui.

La pista russa è ancora aperta. Il francese dovrà dare una risposta definitiva nelle prossime ore. Intanto Vincenzo Montella, proprio come in Europa League, non lo ha convocato per la prima di campionato contro il Crotone. Segnale evidente che la società è fortemente intenzionata a cederlo per incassare una buona cifra e provare a fare altre operazioni in entrata.

Niang ha una preferenza, cioè rimanere in Italia. L’unica squadra che ha fatto tentativi concreti per lui è il Torino, sponsorizzato da Sinisa Mihajlovic. La prima offerta da 13 milioni è stata rispedita al mittente dal Milan, che ne chiede almeno 18, cioè gli stessi messi sul piatto dallo Spartak Mosca e anche dall’Everton a inizio mercato. Secondo quanto riporta l’edizione odierna de La Stampa, Urbano Cairo sta preparando un rilancio per il francese.

Il presidente granata vuole accontentare il suo allenatore ed è per questo che proverà ad alzare l’offerta per Niang. I rossoneri sono in attesa, anche se non sono del tutti convinti di cederlo al Torino dopo il caso Andrea Belotti. Ma la priorità è liberarsi del calciatore, che non rientra nei piani.

 

Redazione MilanLive.it