Crotone-Milan
L’esultanza dei rossoneri in Crotone-Milan (©Getty Images)

Buona la prima in Serie A per il Milan, che schiaccia 3-0 il Crotone già nel primo tempo dopo appena 23 minuti di gioco. Trasferta meno insidiosa del previsto per i rossoneri, che guadagnano tre punti in un campo comunque molto focoso.

Il VAR subito decisivo dopo pochi minuti. L’arbitro di sua intenzione aveva assegnato il rigore ai rossoneri e ammonito Ceccherini: dopo la visione delle immagini però il direttore di gara ha confermato il penalty, ma mostrato il rosso al difensore dei calabresi. Tiro dagli 11 metri poi siglato da Franck Kessié, che non dà scampo al portiere nonostante quest’ultimo avesse azzeccato l’angolo in cui tuffarsi. Secondo gol firmato da Patrick Cutrone, grande torsione di testa e anticipo sul primo palo su cross di Suso. E’ proprio lo spagnolo a segnare il 3-0 su assist del baby bomber rossonero: sinistro a incrociare sul secondo palo e partita quasi chiusa dopo appena 24 minuti.

Nel secondo tempo il Milan gestisce al meglio la partita, vista il netto vantaggio accumulato nella prima frazione. André Silva va vicinissimo al gol in due nette occasioni. Tanto possesso palla dei rossoneri, che continuano a schiacciare nella propria metà campo i padroni di casa.

Crotone-Milan: tabellino, voti e pagelle

Marcatori: 6′ Kessié (R.); 18′ Cutrone (ass. Suso); 24′ Suso (ass. Cutrone).

Ammoniti: Cutrone, Locatelli, Bonucci.

Espulsi: Ceccherini.

Milan: G. Donnarumma s.v.; Conti 7 (Dal 67′ Abate 6), Bonucci (C), Musacchio, R.Rodriguez; Kessié, Locatelli 6,5 (Dal 77′ J.Mauri ), Calhanoglu; Suso, Cutrone (Dal 61′ André Silva ), Borini. All. Montella.
A disposizione: A. Donnarumma, Storari, Abate, Antonelli, Calabria, Zapata, Mauri, Montolivo, André Silva.

Crotone: Cordaz 6,5; Faraoni 5, Ceccherini 4, Cabrera 5, Martella 4,5; Rohden 5, Mandragora 5, Barberis 5,5, Stoian 4,5  (Dal 70′ Izco ); Budimir 5, Trotta 5. All. Nicola 5.

UOMO PARTITA MILANLIVE: Patrick Cutrone & Franck Kessié

Crotone-Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma s.v.: mai seriamente impegnato dagli avversari. Solo al 93° devia in angolo la punizione di Barberis. Bravo e attento nelle uscite con i piedi fuori dall’area.

Conti 7: perennemente in fase offensiva, spesso si trova ad occupare il posto di Suso, il quale si accentra e gioca tra le linee. In difesa non viene mai impegnato visto il netto dominio sull’avversario. (Dal 67′ Abate 6: comincia ad accumulare minutaggio, facendo riposare Conti).

Bonucci (C) 6,5: dirige bene la difesa, con tutte le attenuanti del caso vista la pochezza degli avversari. L’unico a fare gioco in fase di costruzione. Si fa ammonire ingenuamente per una superficialità da parte di Rodriguez che si perde il diretto avversario.

Musacchio 6,5: bravo in un paio di chiusure in scivolata, bene in marcatura. Più soft del previsto il suo esordio in Serie A.

R.Rodriguez 6: il meno appariscente della linea difensiva in entrambe le fasi. Fa comunque bene il suo lavoro. Come per il compagno Musacchio, si aspettava probabile un esordio in Serie A più insidioso.

Kessié 7,5: dominante, sotto tutti i punti di vista. Piazza come meglio non poteva il pallone su calcio di rigore. C’è l’ivoriano su tutti i palloni, in entrambe le fasi di gioco.

Locatelli 6,5: lascia completamente la fase di costruzione a Bonucci e si limita a tamponare e pressare gli avversari una volta persa palla dai compagni. (Dal 77′ J.Mauri 6).

Calhanoglu 6: non una partita entusiasmante per il turco, che gioca sotto ritmo. Riesce comunque ad entrare nelle azioni importanti della squadra, mettendo al servizio dei compagni la sua qualità, ma può senza dubbio fare di meglio. La condizione non è al massimo, per questo Montella lo ha tenuto in campo per tutto il match, visto ovviamente il punteggio molto largo.

Suso 7: imprendibile per ogni avversario che lo marca. Non dà punti di riferimento, giocando sia sull’esterno che in zona centrale tra le punte, lasciando spazio ai continui inserimenti di Conti. Lo spagnolo in più di un’occasione ha dato l’impressione anche di essere migliorato con il destro: più volte ha sorpreso il diretto avversario andando sul piede debole per trovare il cross. Perfetto, proprio di destro, il suo assist per Cutrone. Lo stesso baby bomber gli restituisce il favore trovando libero in area: sinistro a incrociare del definitivo 3-0 che non lascia scampo al portiere avversario.

Borini 6,5: gioca per la squadra, come suo solito, ma quest’oggi svaria su tutto il fronte per non dare punti di riferimento.

Cutrone 7,5: esordio da titolare in Serie A con la maglia del Milan da sogno. Non poteva fare di meglio. In appena 24 minuti si procura il rigore, segna il 2-0 con un anticipo di testa sul primo palo spettacolare e poi serve l’assist decisivo per il 3-0 di Suso. Inoltre il lavoro in entrambe le fasi avrà soddisfatto Montella. (Dal 61′ André Silva 6: va vicino al gol in ben tre occasioni, due delle quali vedono come protagonista Cordaz. Spettacolare il colpo di testa su angolo del portoghese, altrettanto bello l’intervento dell’estremo difensore avversario. Non è la serata giusta per trovare il primo gol in Serie A).

All. Montella 6: una trasferta più semplice del previsto per i rossoneri, che sbloccano il match dopo appena tre minuti di gioco. Fondamentale la scelta di preferire Cutrone dal primo minuto. Il baby bomber è subito decisivo. La squadra gioca bene, complice l’inferiorità avversaria.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it