Raiola: “Ibrahimovic-Milan, mai stato possibile. Niang? Era incedibile”

Mino Raiola
Mino Raiola (foto Mundo Deportivo)

CALCIOMERCATO MILAN Mino Raiola è tornato a parlare e ha trovato nuovamente il modo di far discutere. Rientra nel personaggio, ormai ben conosciuto sia in Italia che all’estero.

Il noto agente ai microfoni di Rai Sport ha avuto da ridire sull’assegnazione della fascia da capitano a Leonardo Bonucci, per il semplice motivo che a suo dire il Milan l’aveva promessa a Gianluigi Donnarumma. Raiola non ha digerito questa scelte, evidentemente, anche se la società dopo quanto successo difficilmente poteva dare quei gradi a Gigio.

Il procuratore italo-olandese ha anche commentato la situazione riguardante un altro suo assistito, quel M’Baye Niang ormai ai margini della squadra di Vincenzo Montella: «Ci sono tante squadre su di lui, fra estero e italiane. Prima il Milan non voleva cederlo, oggi invece il club sta valutando una cessione». Il giocatore francese ha già rifiutato Watford, Everton e Spartak Mosca. Sembra volere il Torino, che per adesso non offre abbastanza.

Tra i clienti più celebri di Raiola c’è Zlatan Ibrahimovic, il quale di recente è stato ufficializzato dal Manchester United. Però settimane addietro non erano mancate voci che lo davano di ritorno al Milan. L’agente a Rai Sport chiarisce: «Non è stata mai un’operazione possibile». Non ci sono state chance di rivedere lo svedese a Milanello, dunque.

 

Redazione MilanLive.it