Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (foto acmilan.com)

NEWS MILANMassimiliano Mirabelli in un’intervista concessa al Quotidiano del Sud ha affrontato diversi temi importanti della sua esperienza da direttore sportivo del Milan, dal rapporto con Marco Fassone fino al sogno di tornare in Champions League.

Ma il dirigente rossonero ha avuto modo di dire la sua anche su Mino Raiola, con cui si è confrontato nel corso della difficile trattativa per il rinnovo di Gianluigi Donnarumma e con cui le tensioni non sono mancate: «Da gigante del calcio mercato, con quella frase Raiola, è diventato un uomo piccolo nei miei confronti. Esordire con l’affare Donnarumma non è stato facilissimo, ma ne siamo venuti fuori alla grande».

Mirabelli ha parlato pure di un altro giovane talento che, oltre a Donnarumma, sta mettendo in mostra le proprie qualità. Si tratta di Patrick Cutrone, autentica rivelazione dell’inizio di questa stagione: «Lui faceva parte del settore giovanile del Milan, ma è un ‘98 in scadenza, poi lo abbiamo visto negli allenamenti e sinceramente il ragazzo ha grandi doti e può fare veramente bene. Crediamo in lui, come crediamo nei tanti giovani che sono in prima squadra. Poi Montella con loro ha un rapporto splendido. Siamo sulla buona strada, ma c’è tanto lavoro ancora da fare».

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it