Lazio-Milan
Lazio-Milan (©Getty Images)

Il Milan subisce 4 gol dalla Lazio all’Olimpico: tripletta di Ciro Immobile e gol di Luis Alberto. Una prestazione clamorosamente deludente per i rossoneri, che subiscono i gol dai biancocelesti nell’arco di 13 minuti.

Una sconfitta incredibile e inaspettata che speriamo non lasci strascichi per il prosieguo della stagione. Vincenzo Montella non cambia nessuno dopo il primo tempo e la squadra rientrata dagli spogliatoi subisce due gol pronti-via. La rete di Riccardo Montolivo serve a poco, arrivata pochi secondi dopo i due cambi effettuati dal mister.

Lazio-Milan: tabellino, voti e pagelle del match

Marcatori: 38′, 42′, 48′ Immobile; 51′ Luis Alberto; 56′ Montolivo.

Ammoniti: Lulic, Bonaventura.

Espulsi: Parolo.

LAZIO: Strakosha 6,5; Wallace s.v. (Dal 14′ Bastos 6,5), De Vrij 7, Radu 7; Basta 7, Leiva 6, Parolo 7-, Lulic 6,5 (Dal 65′ Lukaku 6); Milinkovic-Savic 6,5, Luis Alberto 7,5; Immobile 8. All. Inzaghi 7.
A disposizione: Vargic, Guerrieri, Patric, Bastos, Lukaku, Luiz Felipe, Marusic, Crecco, Di Gennaro, Murgia, Palombi, Caicedo.

MILAN: Donnarumma 5; Calabria 4,5, Bonucci 5, Musacchio 5, Rodriguez 5; Kessie 4, Biglia 5, Montolivo 5; Suso 5 (Dal 73′ Bonaventura 6), Cutrone 5 (Dal 55′ Kalinic 5,5), Borini 5 (Dal 55′ Calhanoglu 5). All. Montella 5.
A disposizione: Donnarumma A., Storari, Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli, Locatelli, Mauri, Bonaventura, Calhanoglu, André Silva, Kalinic.

UOMO PARTITA MILANLIVE: Ciro Immobile

Lazio-Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 5: arriva a pochi millimetri dallo sfiorare il rigore di Ciro Immobile. Poi sui tre gol successivi non può praticamente nulla.

Calabria 4,5: malissimo in marcatura su Lulic in occasione del terzo gol di Immobile. Sempre presente in fase offensiva, ma completamente inconcludente ad ogni azione, anche se vanno sottolineati i buoni tagli nella prima mezz’ora di gioco.

Bonucci 5: brutta prova per il capitano rossonero, che non riesce ad evitare il crollo della squadra che in appena 13 minuti subisce 4 gol. Una prestazione da non ripetere assolutamente.

Musacchio 5: fa quel che può in difesa, ma si lascia sorprendere dal movimento di Immobile in occasione del suo terzo gol. Da migliorare l’intesa con Bonucci.

Rodriguez 5: un po’ troppo spazio lasciato a Basta in un paio d’occasioni. In fase offensiva non riesce ad incidere positivamente.

Kessié 4: pessima prova del centrocampista rossonero. Sbaglia spesso la giocata, si inserisce ma non crea pericoli concreti ed è ingenuo nel commettere il rigore su Luis Alberto da cui nasce l’1-0. Nella ripresa non migliora e riesce addirittura a fare peggio. Troppa sufficienza nei controlli, che consentono agli avversari di recuperare facilmente la diretta marcatura. Serve più concentrazione per giocare a questi livelli.

Biglia 5: inizia bene gestendo il possesso palla, poi cala insieme alla squadra e non riesce a consolidare il possesso palla per arginare gli attacchi avversari. Cala ulteriormente nella ripresa, poco convinto ad ogni pallone toccato.

Montolivo 5: il primo a pressare gli avversari nei primi 20 minuti, poi non riesce ad essere incisivo nel dar fastidio agli avversari.

Suso 5: tocca pochissimi palloni per tutto il primo tempo, non riuscendo a liberarsi della fitta marcatura che gli riservano gli avversari. Nella ripresa è maggiormente nel vivo dell’azione, ma è troppo tardi per incidere positivamente nel match.
(Dal 73′ Bonaventura 6: prova a dare una scossa alla squadra, ma sul 4-1 è davvero dura invertire le sorti della sfida).

Borini 5: non incide nel match. Corsa e poco più: tecnicamente pecca clamorosamente, e quando Suso non riesce ad essere decisivo, servirebbe l’apporto tecnico sulla fascia opposta.
(Dal 55′ Kalinic 5,5: qualche buon movimento, ma non è affatto facile dare un giudizio all’attaccante entrato sul 4-1).

Cutrone 5: si muove su tutto il fronte, ma la squadra crea poco e l’attaccante viene penalizzato. Non riesce quasi mai ad avere la meglio sui tre centrali che a turno lo marcano.
(Dal 55′ Calhanoglu 5: non positivo il suo ingresso in campo, anche se da un suo tiro post-punizione nasce l’unico gol milanista. Male nelle giocate in avanti, deve lavorare tanto per arrivare alla miglior forma).

All. Montella: inizio positivo, poi il clamoroso e inaccettabile crollo. 4 gol subiti in 13 minuti non sono contemplabili a questi livelli. La squadra gioca male e non riesce mai a rendersi pericolosa sotto porta. Provati soltanto tiri da fuori, tutti facilissime prede del portiere avversari. Una partita da vedere e rivedere per mister e squadra non ripetere in futuro i tanti errori commessi.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it