Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Con il suo Venezia sta sorprendendo tutti all’esordio in Serie B, avendo sconfitto una rivale diretta come il Bari nell’ultimo turno del campionato cadetto.

Filippo Inzaghi da allenatore è ripartito dal basso ma con grande spirito e abnegazione. Il Venezia portato dalla Lega Pro alla B e l’esperienza da tecnico del Milan ormai alle spalle, perché affrontata troppo presto e con una squadra francamente non all’altezza della situazione. L’ex numero 9 rossonero è stato oggi interpellato dalla Gazzetta dello Sport e oltre ad auspicarsi una grande stagione per la sua squadra lagunare, con vista sui play-off promozione, ha parlato anche del Milan a cui è sempre legato.

Domenica scorsa è andato in scena il match Lazio-Milan, sfida tra la squadra di suo fratello Simone Inzaghi e quella a cui è più connesso per esperienze passate: “Ammetto che domenica ero combattuto tra il mio Milan e Simone… Comunque il Milan ha fatto un ottimo mercato e quando si cambia tanto serve pazienza e in Italia ne abbiamo poca. Già leggo di allenatori a rischio: così presto? Non è giusto. Guardate il Napoli: hanno avuto pazienza e ora sono fortissimi. O la Lazio”.

Un parere poi da collega su Vincenzo Montella, tecnico che come lui arriva da una grande carriera da centravanti: “Gli allenatori vedono tutti i giorni i loro giocatori, lui è bravo e saprà trovare la soluzione migliore. Un allenatore bravo trova il vestito giusto per la sua squadra. Io giocherei sempre con il 4-3-3, ma per le mie idee non mando allo sbaraglio la squadra, sarei un folle”.

 

Keivan Karimi – Redazione Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it