Cristian Ledesma
Cristian Ledesma (©Getty Images)

MILAN NEWS – Molti calciatori importanti hanno vestito la maglia del Milan, ma mai in partite ufficiali. Sì, perché la società rossonera, diversi anni fa, a causa delle tante assenze per le convocazioni nelle varie Nazionali dei propri tesserati, chiedeva in prestito ad altre squadre giocatori per affrontare le tournée estive.

Johan Cruyff, Dario Hubner o Giuseppe Signori sono alcuni di questi. Un’esperienza che, nel 2004, capitò anche a Cristian Ledesma, ex capitano della Lazio. Il quale, in un’intervista a Calcio2000, ha ricordato: “In quegli anni il Milan si affidava molto a questo tipo di soluzione” Aveva tanti calciatori in Nazionale, pertanto chiedevano a varie società di concederne alcuni in prestito per queste tournée, magari anche per conoscerli meglio. Ed è quello che accadde con me, anche se probabilmente non avrei dovuto accettare. Ammetto di essere stato un po’ ingenuo“.

Quello era un periodo molto particolare per la vita privata di Ledesma. Che spiega: “Mia moglie era in attesa del nostro primo figlio che sarebbe poi nato ad agosto, e quegli impegni iniziarono subito dopo la fine del campionato. Diciamo che non era il momento migliore per partire. Forse sbagliai, ma il Milan era il Milan. Infatti ringrazio chi mi ha scelto, perché lavorare per circa dieci giorni con campioni del calibro di Costacurta, Maldini, Ambrosini, Redondo e Serginho significò molto per me. Indipendentemente dal poco tempo a disposizione”.

 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it