Bonucci Immobile
Immobile e Bonucci in Lazio-Milan (©getty images)

MILAN NEWS – Sulla disfatta di domenica all’Olimpico contro la Lazio hanno discusso un’infinità di giornalisti, tifosi e semplici simpatizzanti, pronti e vogliosi di dare subito l’assalto al Milan.

Critiche spesso e volentieri esagerate, non tanto per la sconfitta – di per sé molto negativa – subita dai rossoneri, quanto per la tempistica e l’esagerazione con le quali tali accuse sono state mosse. Qualcuno ha provato a dare anche dei meriti alla Lazio di Simone Inzaghi e Ciro Immobile, ma con pochissimo seguito. Non bisogna dimenticarsi che poche settimane prima i biancocelesti avevano fatto un’altra vittima eccellente: la Juventus in Supercoppa italiana, siglando ben 3 gol. A parlarne è lo stesso Claudio Lotito, che ai microfoni de Il Corriere della Sera ha mosso le sue accuse ai giornalisti italiani: “Lunedì si è parlato solo del crollo del Milan, non dell’impresa della Lazio”.

L’idea di essere sottovalutati più del dovuto però non dispiace al presidente della Lazio, che a tal proposito ha riferito: “Noi come Fantomas (personaggio della letteratura francese del 900, ndr) dobbiamo fare: stare nascosti e apparire al momento opportuno. La Lazio in serie A veste i panni dello scolaro di origini umili: è in seconda fila rispetto al figlio del ricco, ma se ha testa ed è intelligente emerge o no? Inzaghi si lamentò che la sua squadra non venne inserita tra le prime 10 e io gli dissi «Simo devi essere contento che ci sottovalutano. Non si vincono gli scudetti stando sui giornali»”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it