Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sei piedi buoni ed educati a dividersi le zone offensive e intermedie del campo. L’idea di Vincenzo Montella, allenatore amante del gioco di qualità e ricco di possesso palla e giocate stile ‘tiki-taka’, è a dir poco affascinante.

Lo scrive oggi la Gazzetta dello Sport, che propone un’idea tattica messa in pratica nel finale di Austria Vienna-Milan: schierare tutti assieme i tre calciatori di maggior qualità: Jesus Suso, Hakan Calhanoglu e Giacomo Bonaventura, tutti assieme a giostrare dal centrocampo in su per dare maggior inventiva e qualità agli schemi di Montella, anche con il 3-5-2. Una soluzione ancora ‘in fasce’, impossibile da giudicare nonostante a Vienna abbia portato a risultati immediati, con il gol di Suso dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo.

L’idea è di schierare lo spagnolo in attacco come seconda punta e gli altri due elementi di fantasia a dividersi le zone intermedie di centrocampo ai fianchi di Biglia. Una soluzione da tentare magari nelle gare meno probanti, contro squadre che affronteranno il Milan difendendosi con il baricentro basso. Montella è tentato da questa ipotesi, utile anche per far rifiatare Franck Kessié, l’ivoriano instancabile che però dovrà tirare il fiato ogni tanto. A Firenze fece giocare spesso Pizarro, Mati Fernandez e Borja Valero tutti assieme, la volontà è quella di creare nel suo Milan una linea tutta fantasia e spettacolo ricalcando quella viola.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it