Franck Kessié e Nikola Kalinic (©getty images)

MILAN NEWS – L’obiettivo di Vincenzo Montella è quello di portare gradualmente tutti gli attaccanti a sua disposizione in rosa allo stesso livello, dando spazio ad ognuno di loro con coscienza e raziocinio, senza farsi prendere dalle mode o dalle voci del momento.

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport tale promessa sembra essere stata mantenuta: il Milan può infatti godere di un attacco completo e di lusso, con titolari e alternative difficili da individuare per via delle ottime caratteristiche di tutti i suoi interpreti. Patrick Cutrone è stato il bomber dell’estate, giovane ma già maturo, un vero rapace che però dovrà crescere con calma. André Silva in coppa sembra un’ira di Dio, con 5 reti segnate in tre partite e tanta qualità nei piedi. Infine si è sbloccato anche Nikola Kalinic, l’ultimo arrivato che ieri ha fatto impazzire San Siro.

Due gol, un palo e una terza marcatura annullata tramite il VAR. Un pomeriggio perfetto per l’ex Fiorentina che è entrato di diritto nel club dei bomber letali del Milan con due reti da attaccante d’area di rigore, un vero e proprio cecchino. “Sono felice per la doppietta, ma mi rende più felice la vittoria della squadra, che ritengo pronta per arrivare nelle prime quattro. Non ho un modulo preferito, è uguale, a me basta giocare. Ho solo bisogno che i palloni arrivino in area avversaria” – ha detto Kalinic subito dopo l’incontro con l’Udinese che lo ha visto protagonista. Ora per Montella c’è solo l’imbarazzo della scelta.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it