VAR
L’indicazione del VAR a San Siro (©getty images)

MILAN NEWS – Più che la prestazione dell’arbitro Marco Guida e dei suoi assistenti, la moviola della gara di ieri tra Milan e Udinese andrebbe focalizzata sull’utilizzo del VAR, decisivo in alcuni episodi clou del match.

Il video assistant referee è stato utilizzato in più occasioni da Guida, aiutato in maniera concreta da questa nuova tecnologia. Come riporta la Gazzetta dello Sport il VAR diventa decisivo soprattutto sulle occasioni di presunto fuorigioco: non a caso ieri Kevin Lasagna si è visto annullare il gol del possibile vantaggio friulano per una partenza di poco oltre Calabria, ultimo difensore del Milan in linea. Stessa cosa accaduta a Nikola Kalinic, che nella ripresa è pescato dal video con una punta in off-side, situazione praticamente invisibile ad occhio nudo.

Interventi, quelli dalla sala video dello stadio, che si ripeteranno sempre più frequentemente, anche ad aiutare i guardalinee decisamente impossibilitati a volte ad azzeccare la decisione sul filo di lana. Il terzo episodio in cui la tecnologia è stata decisiva riguarda un ‘gol-non-gol’ di Leonardo Bonucci, che tocca sotto misura a porta sguarnita, con salvataggio disperato in extremis di De Paul: solo con la Goal Line Technology si è potuto appurare che la sfera non fosse completamente entrata in porta.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it