Lucas Biglia
Lucas Biglia (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un esordio da titolare balbettante contro la ‘sua’ Lazio, ma sono bastati alcuni giorni in più d’allenamento per riprendere forma e smalto. Lucas Biglia è ora un inamovibile della formazione rossonera, che si giochi in campionato o in coppa.

Come scrive oggi Tuttosport il talento argentino, giunto in estate dalla Lazio al Milan per 17 milioni di euro, ha cominciato a brillare nel ruolo di metronomo di centrocampo, un elemento che da anni serviva come il pane ai rossoneri per far girare l’intero gioco di squadra. In particolare contro l’Udinese domenica scorsa Biglia ha registrato numeri da leader: è stato il giocatore che ha toccato più palloni in campo (110), ne ha recuperati più di tutti (5) e ha macinato anche più chilometri nei 90 minuti disputati (circa 11,7).

Era dai tempi di Andrea Pirlo, passato alla Juventus nel 2011, che il Milan non godeva delle prestazioni di un regista vero, abile nel dare ritmi e tempi alla squadra intera. Non a caso Biglia ha scelto il numero 21 sulla maglia, cifra che fu cara proprio a Pirlo nel periodo rossonero. Difficilmente Vincenzo Montella farà a meno di lui in stagione, definendolo un titolare indiscutibile, con buona pace di Riccardo Montolivo e Manuel Locatelli che rischiano di attraversare una stagione fatta di spezzoni e scarne apparizioni.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it