Alvarez dopo il gol in Sampdoria-Milan (©getty images)

MILAN NEWS – Lezione di calcio a Marassi, il docente è Marco Giampaolo che con la sua Sampdoria infligge un vero e proprio k.o. tecnico al Milan, che si risveglia bruscamente dopo aver cullato sogni di gloria nelle ultime settimane.

Come all’Olimpico qualche settimana fa, il Milan di Vincenzo Montella scende in campo senz’anima e senza idee di gioco. Se contro la Lazio i motivi della sconfitta netta erano da attribuire ad un modulo tattico inappropriato, ieri contro la Samp i rossoneri hanno barcollato per via di inadempienze enormi. L’attenuante del gruppo nuovo ancora da plasmare è ormai decaduta, visto che si è già alla sesta giornata di campionato, le colpe di Montella sono stavolta evidenti e senza appello.

Un 2-0, quello in favore della Sampdoria, che come riporta la Gazzetta dello Sport è frutto di un primo tempo senz’anima e di una ripresa svagata e piena di errori. Fa scalpore la mancanza di opportunità create dal Milan, scioltosi al sole dopo l’errore di Cristian Zapata che agevola il vantaggio segnato dal cugino Duvan. Montella ha provato anche a rimescolare le carte, puntando su Calhanoglu e Cutrone, ma la frittata si è completata con il diagonale di Ricky Alvarez che ha messo la parola fine al match. Un Milan troppo leggero, morbido, senza spina dorsale ne’ voglia di vincere. Serve una cura immediata, altrimenti la zona Champions League rischia di allontanarsi fin da subito.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it