Franck Kessié Giacomo Bonaventura
Giacomo Bonaventura e Franck Kessié (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – C’è chi per settimane ha criticato la scelta di Vincenzo Montella di continuare ad usufruire tatticamente del 4-3-3 come modulo di base, utilizzato anche lo scorso anno con assoluta continuità, ammettendo però che il Milan attuale avrebbe dovuto cambiare schema.

Ma anche dopo il passaggio al 3-5-2 tanto declamato da molti tifosi e opinionisti, il Milan sembra mantenere alcuni problemi di gioco piuttosto netti. La difesa appare ancora distratta e slegata, il centrocampo statico e il tandem d’attacco lasciato in balia dell’aggressività avversaria. Insomma anche questo schema, già utilizzato da Montella ai tempi della Fiorentina, non sembra avere convinto più di tanto finora.

Secondo il Corriere della Sera in casa Milan si starebbe valutando un altro cambio di modulo, anche se meno palese e più basato sui dettagli e sui movimenti offensivi. Si parla di un 3-4-2-1; confermata la difesa a tre, sperando nella crescita di Bonucci come leader centrale. A centrocampo si vedranno invece due mediani più vicini come Biglia e Kessié, il primo addetto alla costruzione, l’altro più all’interdizione. Due esterni fluidificanti confermati a tutto campo, ma i veri cambiamenti sono in attacco: l’idea è quella di schierare due fantasisti come Suso e Boanventura (o Calhanoglu) liberi da compiti difensivi pressanti e più larghi del solito per agevolare l’azione dell’unica punta centrale. Una variante che andrà provata nelle prossime settimane.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it