Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©Getty Images)

La notizia era nell’aria dopo il brutto k.o. di ieri in Champions League del suo Bayern Monaco contro il PSG. Il tecnico emiliano Carlo Ancelotti è stato sollevato dal proprio incarico di allenatore della squadra bavarese.

L’ufficialità è arrivata oggi dopo la riunione operativa a Monaco, con i dirigenti che hanno interrotto il rapporto dopo poco più di un anno di gestione. Molti i motivi di tale esonero: Ancelotti è stato indicato come colpevole primario per le mancate vittorie in Coppa di Germania ed in Champions League nella scorsa stagione, inoltre pesa un inizio di campionato poco positivo del suo Bayern, attualmente al terzo posto in classifica dopo sei giornate disputare, sorprendentemente alle spalle di Borussia Dortmund e Hoffenheim.

Ancora non è stato deciso il nome del sostituto, anche se si vocifera di un duello tra Willy Sagnol, attuale collaboratore tecnico dei bavaresi, e Thomas Tuchel, ex tecnico del Borussia. Intanto Ancelotti dopo un anno e mezzo torna ad essere ‘disoccupato’; non è dunque da escludere che il Milan in futuro, se non dovesse proseguire l’avventura con Vincenzo Montella, possa tornare seriamente a pensare a ‘Carletto’ come prossimo allenatore rossonero, una soluzione amarcord che però verrebbe accolta con grande entusiasmo ed ammirazione dalla maggior parte dei tifosi milanisti, ancora legati ai ricordi dei trionfi in Italia e nel mondo della squadra di Ancelotti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it