John Elkann
John Elkann (©Getty Images)

NEWS MILAN – In casa Juventus non si stanno affatto pentendo della partenza di Leonardo Bonucci, inizialmente vista come uno shock da parte dei tifosi e poi assorbita anche osservando il rendimento non eccellente del giocatore con la maglia del Milan.

Dopo essere stato per tanti anni una colonna della difesa bianconera e della Nazionale, ci si aspettava che il 30enne centrale di Viterbo facesse fin da subito la differenza a Milano. Invece, finora le sue prestazioni hanno poco convinto. Più di qualcuno sta cominciando a pensare che l’investimento da 42 milioni di euro sia stato avventato, anche se c’è chi ritiene che serva dargli ancora tempo a calciatore e che la bocciatura sia prematura.

John Elkann, presidente di EXOR (società di investimento della famiglia Agnelli che detiene anche le quote della Juventus), ai microfoni del quotidiano Tuttosport ha così parlato dell’addio di Bonucci: “Sta imparando cosa significhi lavorare in una squadra diversa…“. Una breve frecciatina per il giocatore, che ha voluto lasciare una Juventus dove tutto funzionava e lui era perfettamente integrato, per un progetto Milan che è all’inizio e che ovviamente deve fare i conti con ostacoli nel proprio percorso di crescita e realizzazione.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it