Ricardo Kakà
Ricardo Kakà (©Getty Images)

Ricardo Kakà potrebbe essere vicino al ritiro dal calcio giocato. A 35 anni il brasiliano si trova a riflettere sul proprio futuro e non è escluso che dica addio, appendendo gli scarpini al chiodo.

Ricky va in scadenza di contratto con l’Orlando City, che preme per prolungare di un altro anno e trattenerlo come propria stella nel campionato MLS. Il San Paolo sogna di riportarlo in Brasile per un’ultima esperienza con la maglia della squadra che lo ha lanciato. Ma l’ex Milan non esclude di potersi ritirare.

Nell’intervista concessa a Globoesporte il giocatore non ha escluso la possibilità di fare come Zinedine Zidane, ovvero fermarsi per studiare da allenatore e poi decidere se tornare a giocare oppure allenare: “Fare come Zidane è una buona idea. Si è fermato, ha preso tempo, ha visto anche se era proprio quello che gli piaceva, ha studiato, ha fatto un corso, ha iniziato in una categoria di base. Potrei fare così anche io. Ora ci sono persone che pensano che sia pronto”.

Dietro l’eventuale decisione di Kakà di ritirarsi ci sono pure problemi fisici, che ovviamente a 35 anni si avvertono soprattutto quando si deve entrare in condizione oppure recuperare da un infortunio o da sforzi particolari: “Dopo le partite sento un sacco di dolore, il corpo comincia a risentirne. Non è più un piacere. A 35 anni serve più tempo per recuperare. Senti che sta arrivando il tuo tempo…”.